Storia della STIB


L’associazione Studenti Ticinesi a Berna (STIB) nasce nel 1995 per il volere di alcuni studenti universitari dell’ateneo bernese con lo scopo, come lo riportano gli stessi statuti, di organizzare attività ricreative e culturali, così da permettere una migliore integrazione degli studenti ticinesi che si recano nella capitale per intraprendere i propri studi.

É infatti vero che da una decina d’anni a questa parte l’afflusso di studenti ticinesi a Berna è stato molto basso e talvolta molti di loro, prima della nascita della STIB, si trovavano da soli, senza magari conoscere abbastanza la lingua tedesca e in difficoltà nell’allacciare rapporti con gli stessi studenti svizzero-tedeschi e con i ticinesi, visto che magari non se ne conosceva neanche uno.

Quale soluzione migliore allora della creazione di un’associazione studentesca come peraltro già prassi nella maggior parte delle città universitarie svizzere?
Prima della fondazione della STIB un gruppo di studenti si era già riunito informalmente con l’idea di organizzare delle feste per ravvivare i lunghi semestri di studio universitario; con l’investimento di propri capitali e una buona dose di spirito imprenditoriale, questi studenti riuscirono ad ottenere un’incredibile successo tanto che in poco tempo le feste dei ticinesi vennero annoverate tra le migliori in assoluto nell’ambito delle feste universitarie.

Considerati da un lato i lauti guadagni e dall’altro la mole di lavoro sempre maggiore che l’organizzazione di queste feste comportava, il gruppo di studenti decise di ampliare il coinvolgimento dei ticinesi presenti a Berna e decisero di fondare la STIB.

Dall’anno della sua nascita fino ad oggi la STIB non è mutata moltissimo; i vari presidenti si sono succeduti in modo regolare, ogni anno che passava nuove persone venivano elette nel comitato garantendo così quella continuità tra le vecchie generazioni e le nuove che ha permesso alla STIB di superare indenne i primi, sempre difficoltosi anni di sviluppo e consolidamento.

L’offerta delle attività è rimasta sempre più o meno la medesima con i punti forti ed insostituibili degli aperitivi, delle cene natalizie, delle grigliate estive, delle visite a musei e gallerie d’arte e naturalmente delle feste dei ticinesi, l’unica attività che permette all’associazione di ottenere i capitali necessari per poter offrire ai suoi membri il maggior numero possibile di diversivi durante i, talvolta, stressanti anni di studio.

Negli ultimi anni, visto il crescente successo delle feste, il sempre più alto livello di efficienza nell’organizzazione delle stesse e il sempre maggior numero di iscritti all’associazione, la STIB è pure riuscita ad avere le disponibilità per organizzare addirittura interi week-end di svago, in inverno con l’organizzazione del fine settimana sciistico ed in estate con lo svolgimento di passeggiate in vicine città europee.

C’è stato solo un momento di leggera crisi alle fine del 1998, quando, dopo una festa andata male, senza molta liquidità e con poca gente disposta ad aiutare in comitato, si pensava che la bella avventura della STIB dovesse finire troppo precocemente. Poi per fortuna tutto si risolse al meglio e dal quel momento fino ad oggi (e speriamo per molti anni ancora) la vita dell’associazione è proseguita sempre in crescendo raggiungendo livelli di popolarità mai ottenuti fino ad allora.

I vari comitati si sono susseguiti, tra momenti goliardici e anche qualche normale litigio, sempre nello spirito di portare avanti la causa dei soci fondatori, che rimane l’obiettivo ultimo della gloriosa STIB.


Lunga vita alla STIB!
© LUCA MARTIGNONI

A gennaio 2004, dopo liti interne del vecchio comitato, durante l’assemblea straordinaria, fui eletto presidente della Stib.

Il mio comitato (a parte Anna), era tutto formato da studenti del primo anno, senza nessuna esperienza di comitato studentesco.
La prima cosa che chiesi quale presidente era che all’interno del comitato se qualcuno si fosse dovuto lamentare di qualcun’ altro doveva farlo apertamente alle riunioni e mai sparlare alle spalle: e così fu.
Abbiamo dunque vissuto due mandati con spirito amichevole, anche se qualche volta con idee diverse.
Una volta rodati gli ingranaggi il mio comitato ha iniziato a funzionare alla grande, ognuno svolgeva i propri compiti alla perfezione, rendendo il mio lavoro sempre più facile.
Grazie al nostro Web Master Giorgio ed ad un suo amico di Basilea, abbiamo creato questo splendido sito internet.
A settembre 2004 ci siamo trovati senza più una discoteca per fare la famosa Festi (il Gate One era fallito); ed è quì che abbiamo dovuto tirare fuori gli artigli e lavorare duro. Alla fine abbiamo preso contatto col Prestige e siamo riusciti a fare, per ora, due splendide Festi.
Quella del semestre estivo ha avuto il tutto esaurito 3 giorni prima ed abbiamo fatto un incasso da record. Con quei soldi oltre alle solite attività (gita in capanna, aperitivi, cene, grigliate, week-end di sci,…), abbiamo fatto disegnare il Logo Stib da un grafico per poi stamparlo su delle bellissime magliette polo.
In più il mio vicepresidente Renato ha organizzato per i nostri soci una splendida gita in Pullman a München, con tappa al ritorno al castello di Neuschwanstein. Tutto ciò anche per festeggiare i 10 anni del Stib compiuti nel 2005!!!!!! Auguri e lunga vita alla Stib.
All’assemblea ordinaria del 15.06.05 abbiamo votato delle modifiche negli statuti, deciso di devolvere 2000.- franchi in beneficenza e di nominare per la prima volta un socio onorario: Luca Martignoni.
Per concludere volevo augurare buona fortuna al Riga e al suo comitato e ringraziare ancora di tutto cuore il mio splendido comitato che mi ha aiutato durante questi due mandati.

Berna 15.06.2005
© ALESSANDRO PERUCCHI

Nel giugno 2005 Andrea Rigamonti fu eletto Presidente STIB dall’Assemblea Generale. In seguito alla decisione di lasciare la Capitale per motivi di studio da parte di Riga, subentrai direttamente quale suo sostituto (poiché vice-Presidente). Durante l’assemblea straordinaria del 18 gennaio 2006 fui eletto in qualità di Presidente.

Il 2006 sarà ricordato come l’anno della Festa Legendary, la Festa più grande mai organizzata in Svizzera da parte di un’associazione studentesca ticinese, 8 ore di festa, in 2 discoteche contemporaneamente, con più di 2300 biglietti venduti. L’idea di questa festa è nata da due folli menti durante una lunga notte di studio sui banchi dell’Uni Tobler. Dopo l’approvazione al progetto “Legendary” da parte dei soci STIB, il comitato ha cominciato con l’organizzazione dell’evento. Data la numerosissima affluenza alla festa, e la grandissima sete dei nostri “clienti”, siamo riusciti a far registrare un incasso che superava tutti i precedenti record. In seguito a queste grandi entrate abbiamo potuto organizzare delle attività extra, quali una gita di ben 3 giorni in quel di Praga, un’avventurosa uscita al parco Ropetec, due serate WM per guardare in compagnia le partite della Nazionale Svizzera, e una donazione di ben 6000.- Fr.
Ho avuto la fortuna di lavorare con un Comitato composto da 9 membri con tanta voglia di lavorare e di aiutarsi a vicenda. Il mio primo obiettivo era quello di mantenere un gruppo affiatato, dove ogni singola persona rispettava l’opinione e il lavoro svolto dagli altri compagni. Essere presidente STIB in questo mandato è stata una bellissima esperienza, definirei questo come l’anno dai Record, l’anno dove tutto è andato a gonfie vele! Comitato eccezionale, collaborazione e partecipazione ottima da parte dei soci hanno permesso i risultati sopraccitati.
Colgo l’occasione per ringraziare nuovamente i membri di questo fantastico comitato: Elena Medici, Claudia Sala, Tiziana Zenoni, Stefano Bettinelli, Claudio Bottini, Giorgio de Neri, Giorgio Panzera e Marco Robbiani.
In conclusione auguro al prossimo comitato di passare un anno altrettanto soddisfacente.

Berna 29.06.2006
© FRANCESCO CRIVELLI

Dall’ultimo aggiornamento della storia STIB sono trascorsi quasi 3 anni e quindi 3 nuovi mandati per il comitato!

Sono cambiate molte cose in questo tempo. La mia storia come membro comitato STIB inizia nel giugno 2006, quando fu eletto Giorgio Panzera come Presidente. Entrai in comitato come membro semplice. L’allora comitato era composto, oltre Giok, da Claudia Germano, Michela Markmann, Elena Medici, Tiziana Zenoni, Stefano Bettinelli, Caludio Bottini, Luca De Marchi, Giorgio De Neri, Marco Robbiani.
Nel giugno del 2007 Giorgio con altri membri con molta esperienza, dovettero lasciare il comitato per l’esaurimento dei loro 4 mandati. Mi ritrovai eletta Presidente STIB con un comitato giovane e rinnovato quasi completamente.
Grazie all’appoggio dei “vecchi” membri rimasti in comitato, siamo riusciti a formare un gruppo affiatato, fresco, motivato e con molte idee nuove. Abbiamo rinnovato diverse attività STIB e “create” di nuove come per esempio il Karaoke STIB, la giornata con i GO-Kart, una visita al mercatino di Montreux e una allo Stade de Suisse di Berna. Grazie alla volontà del comitato e dell’associazione si sono rafforzate le collaborazioni con le altre associazioni studentesche ticinesi (sia per feste, partecipazioni a tornei, attività in comune, ecc.).
Grande novità di quest’anno sono state le divise sportive STIB: siamo riusciti a concretizzare il progetto, così da avere una tenuta sportiva comune per ogni partecipante ai vari eventi sportivi organizzati dall’Università e dalle altre associazioni.
Nel giugno del 2008 si è tenuta l’assemblea ordinaria STIB: sono stata rieletta Presidente e, con me, gran parte del comitato uscente è stato riconfermato. Il nostro motto di partenza è stato continuità.
Continuità perché il comitato 2007/2008 è stato contraddistinto per essere molto giovane ed inesperto, ma molto motivato e con tantissime idee nuove da portare avanti. Siamo riusciti a pianificare il semestre autunnale 2008 con uno spirito di innovazione e cercando di variare il più possibile le attività per cercare di accontentare il più possibile tutti i membri dell’Associazione (anche perché la STIB in questo semestre ha superato i 130 membri)!
Tra le novità proposte da questo comitato frizzante c’è stata la gustosa visita alla fabbrica di cioccolato Cailler, la partita allo Stade de Suisse YB-ACB e il torneo di basket “All-Star Game” STIB aperto a tutte le alte associazioni studentesche ticinesi. Questo semestre si è contraddistinto dagli altri anche per la FesTi: infatti il 23.10.2008 è stata organizzata l’ultima Festa Ticinese al Prestige Club. Dal 2009 la mitica Festi si terrà in un altro luogo.
Purtroppo per motivi di studio, ho dovuto lasciare Berna anzitempo. Anche grazie all’aiuto del mio Vice Dario Gabaglio, siamo riusciti a coordinarci ed organizzarci bene per la buona riuscita delle attività semestrali. Con il comitato abbiamo poi deciso di convocare un assemblea straordinaria per il 1. Dicembre 2008, giorno nel quale ho dato ufficialmente le dimissioni e così acconsentire la formazione di un nuovo comitato per il semestre primaverile 2009, guidato da Gaba!
Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno collaborato con me in comitato in questo mio anno e mezzo di presidenza: Alessandra Czerski, Alessia Fonio, Claudia Germano, Vania Imperatori, Sara Tomiello, Claudio Bottini, Luca De Marchi, Dario Gabaglio, Chao Vinh Giang e ancora Solange Cingari, Michela Rossi, Fabio Barenco, Mario Huber, Marco Robbiani e Amedeo Trippel. Grazie!!!
Vorrei inoltre esprimere un grazie grandissimo a tutti i membri STIB per questi anni bellissimi che ho trascorso a Berna e per le belle amicizie che mi porto a con me!
Al nuovo comitato auguro la serenità e la motivazione necessaria per poter continuare a proporre attività mitiche per allietare la permanenza degli studenti nella Capitale! In bocca al lupo ;-) !!!

Francesca Leoni, gennaio 2009

Presidenti della STIB

  • 1995 - 1996 Davide Robbiani
  • 1996 - 1997 Alain Melchionda
  • 1997 - 1999 Jan Braunwalder
  • 1999 - 2000 Giovanna Viscardi
  • 2000 - 2001 Giorgio Falconi
  • 2001 - 2002 Luca Martignoni
  • 2002 - 2004 Lara Mandioni
  • 2004 - 2005 Alessandro Perucchi
  • 2005 - 2005 Andrea Rigamonti
  • 2005 - 2006 Francesco Crivelli
  • 2006 - 2007 Giorgio Panzera
  • 2007 - 2008 Francesca Leoni
  • 2008 - 2009 Dario Gabaglio
  • 2009 - 2010 Alessia Fonio
  •  2010 - 2012 Solange Cingari
  • 2012 - 2013 Simone Franzi
  • 2013 - 2013 Gianluca Jelmini
  • 2013 - 2014 Adriano Alari (ad interim)
  • 2014 - 2015 Adriano Alari
  • 2015 - 2016 Margarita Timofejeva

Membri onorari

  • 2005 Luca Martignoni
  • 2011 Elena Medici
  • 2014 Solange Anne Cingari